Il Fondo Nazionale “Prepensionamenti” è istituito presso la CNCE e alimentato dal contributo a carico dei datori di lavoro dello 0,20 % della massa salari denunciata, previsto dai contratti collettivi di settore.

Le relative risorse sono rivolte a quei lavoratori (esclusivamente inquadrati con la qualifica di operai) che raggiungano i requisiti minimi per il pensionamento, anche anticipato, al netto della Naspi spettante, entro i limiti temporali fissati dal Regolamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.